Cos è e cosa fa il sistema linfatico?

Significato e funzione della linfa e del sistema linfatico

Tutti conoscono l’importanza del sangue per il nostro corpo, ma pochi sanno che anche la linfa è un fluido corporeo vitale, che lavora però dietro le quinte. Siamo in grado di realizzare le importanti funzioni del sistema linfatico solo quando questo è sovraccarico e non riesce a portare a termine correttamente i propri compiti. Il sistema linfatico è infatti molto importante per il trasporto di sostanze in tutto l'organismo.
 

Anatomia del sistema linfatico

Il sistema linfatico è composto dal fluido linfatico, dai vasi linfatici ramificati, dai linfonodi intermedi e dagli altri organi linfatici, che servono principalmente a formare, attivare e specializzare le cellule di difesa:

  • Milza: La milza è l’organo linfatico più grande e allo stesso tempo è parte della circolazione sanguigna.
  • Timo: Il timo si trova al di sopra del cuore. In quanto organo parte del sistema immunitario, questo è particolarmente attivo durante l’infanzia e riduce gradualmente la sua attività durante la pubertà.
  • Tessuto linfatico e vie respiratorie: Le mucose delle vie respiratorie sono in continuo contatto con l’ambiente circostante e sono per questo le porte d’ingresso principali per eventuali germi patogeni. Per questo si trovano qui molte cellule di difesa. Nella zona della gola c'è un intero anello di difesa, l'"anello linfatico faringeo", al quale appartengono anche le tonsille.
  • Tessuto linfatico nell’intestino:
    Si trova nelle membrane mucose di tutto il tratto digestivo, specialmente nell'intestino tenue. Questo è anche responsabile della distinzione tra “amico e nemico” e della difesa da germi patogeni.

Come nasce la linfa?

Il sangue trasporta i nutrienti disgregati e le informazioni. Nella zona dei vasi sanguigni più sottili, cioè i capillari, il plasma sanguigno con le sostanze che contiene entra nel tessuto per nutrire le cellule dell'organo.
Questo fluido tissutale diventa linfa quando passa nei vasi linfatici iniziali ciechi, che agiscono come un tubo di drenaggio. Ogni giorno, diversi litri di questo liquido acquoso e chiaro si raccolgono nei canali linfatici.

Quali sono le funzioni del sistema linfatico?

I compiti più importanti del sistema linfatico sono la sua funzione di pulizia e trasporto e la sua funzione di difesa. La funzione di pulizia è strettamente legata alla formazione della linfa:
la linfa raccoglie sia il fluido che le sostanze dei tessuti che devono essere rimossi. Queste sostanze che devono essere trasportate attraverso il sistema linfatico sono chiamate carico linfatico.

Questo comprende:

  • Proteine: Solo i vasi linfatici sono in grado di prendere queste grandi molecole dai tessuti e consegnarle al metabolismo.
  • Cellule e detriti cellulari: Oltre alle cellule linfatiche, la linfa trasporta anche altri globuli bianchi, agenti patogeni, corpi estranei o cellule che devono essere rimossi dal tessuto, per esempio quando il sangue morto e i detriti cellulari di un livido devono essere rimossi.
  • Grassi: Poiché non sono solubili in acqua, questi devono essere imballati in veicoli di trasporto. Questo rende le molecole di grasso così grandi che non possono essere trasportate dal sangue, ma devono essere assorbite dai vasi linfatici. Questo avviene anche durante la digestione. Questo è il motivo per cui la linfa nella cavità addominale diventa bianco latte dopo un pasto, il che ha dato al più grande vaso linfatico il nome di dotto lattifero.

La linfa ha quindi un importante ruolo di pulizia e drenaggio.

Come funziona il sistema linfatico?

Mentre il cuore è il motore della circolazione del sangue, il sistema linfatico è più simile a una strada a senso unico: La linfa si forma dal fluido nei tessuti e scorre verso il cuore, dove si immette nel sistema dei vasi sanguigni.
Ma cosa spinge la linfa su questa strada? Come le vene nella circolazione sanguigna, i vasi linfatici sono dotati di valvole. La sezione tra 2 valvole è chiamata linfangione. Ogni sezione ha il suo piccolo generatore di segnali: un piccolo cuore linfatico. Contraendosi, la linfa viene pompata da un angolo all'altro con movimenti ritmici. Inoltre, è anche l'attività muscolare a guidare il flusso della linfa. Quindi, molto movimento è importante per guidare la linfa e rafforzare il drenaggio. Saltelli delicati sul trampolino e soprattutto il nuoto sono i modi migliori per stimolare il linfodrenaggio naturale.

Cosa ha a che fare il sistema linfatico con il sistema immunitario?

Per garantire che solo le sostanze innocue entrino nel flusso sanguigno, tutta la linfa viene costantemente filtrata. I circa 600 linfonodi del corpo umano costituiscono le stazioni di filtraggio e assumono quindi questa funzione. Nei linfonodi, le cellule di difesa sono pronte a riconoscere ed eliminare, ad esempio, batteri, altri agenti patogeni o corpi estranei. Molte di queste cellule di difesa (linfociti) sono in grado di apprendere e possono combattere gli agenti patogeni già noti ancora più rapidamente per proteggere l'organismo. Questo significa: gli organi linfatici sono i centri di controllo del sistema immunitario, le cellule linfatiche stesse sono le cellule di difesa e i canali linfatici sono le vie di trasporto del sistema immunitario. La connessione tra il sistema linfatico e il sistema immunitario diventa particolarmente chiara quando i linfonodi del collo sono gonfi. Questo è un segno di alta attività del sistema linfatico. I linfonodi si trovano in molte regioni del corpo. Sono particolarmente concentrati nelle ascelle e nell'inguine, ma ce ne sono anche nel collo, nelle gambe, nella parte posteriore delle ginocchia, nell'addome e nel petto.

Quali sono gli effetti dei disturbi del sistema linfatico?

Se il flusso linfatico è compromesso per cause congenite o acquisite e il drenaggio "naturale" è limitato, o se gli organi linfatici non funzionano in modo ottimale, questo può avere una varietà di effetti.
Una maggiore suscettibilità può essere un esempio di una fragilità del sistema linfatico. In queste persone, il sistema linfatico lavora costantemente a pieno ritmo, ma senza essere in grado di combattere efficacemente gli agenti patogeni. 

Come posso supportare il mio sistema linfatico?

I rimedi linfatici come i prodotti della famiglia Lymphdiaral® possono supportare il sistema linfatico locale e quindi la funzione di difesa locale. Questo è utile in caso di disturbi del tratto aereo superiore. La pomata Lymphdiaral® sensitiv N può essere applicata direttamente sulla zona dei linfonodi della gola, per esempio, e massaggiato delicatamente.

I rimedi linfatici della famiglia Lymphdiaral® contengono vari principi attivi naturali che sostengono il sistema linfatico e immunitario. Queste includono piante medicinali ben note come la calendula, l'echinacea e il tarassaco, il dente di leone, ma anche piante meno note come la scrophularia e la phytolacca.

I linfonodi sono piccole strutture ovali delle dimensioni 5-10 mm e parti del sistema linfatico del corpo. Ognuno di noi ha circa 600 linfonodi, ma normalmente non si possono né vedere né sentire. Formano i centri di controllo del sistema immunitario e sono una stazione di filtraggio della linfa, cioè del liquido linfatico. Normalmente, i linfonodi sono relativamente facili da muovere, morbidi ed elastici. Se sono infiammati, si avvertono più duri al tatto e possono fare male.

Dove si trovano i linfonodi?

I linfonodi si trovano in molte regioni del corpo, per esempio dietro e sotto le orecchie, sulla mascella inferiore, sul mento, sul collo e sulla nuca, nelle ascelle, nella zona addominale, nell'inguine o anche nella zona del petto. Il sistema linfatico si estende come una rete ampiamente ramificata su tutto il corpo, anche nel cervello.

Quali disturbi possono causare il gonfiore dei linfonodi?

In qualità di componente del sistema immunitario del nostro corpo, i linfonodi filtrano gli agenti patogeni dal fluido linfatico, li rendono innocui e li rimuovono. Ci si accorge che i linfonodi sono messi alla prova quando si ingrandiscono e diventano palpabili. Il rigonfiamento è causato dal sistema immunitario che produce più cellule di difesa, i cosiddetti linfociti. Appartengono ai globuli bianchi.

Mit Freunden teilen