Stitichezza: un problema antico quanto l’umanità

I medici parlano di costipazione. Le persone colpite si sentono semplicemente costipate.
Spesso questa sensazione è accompagnata da meteorismo e dolori addominali.
Il tema della stitichezza accompagna uomini e donne da moltissimo tempo: Le prime documentazioni ritrovate sul trattamento di questo disturbo provengono dall'Egitto e risalgono al 2000 a.C.
Oggi, la stitichezza è diventata una condizione molto diffusa. Circa il 30% della popolazione delle nazioni più industrializzate soffre di questi disturbi almeno occasionalmente o addirittura di stitichezza cronica. Le donne sono colpite due volte più spesso degli uomini; gli anziani più spesso dei giovani.

Evacuazione: quante volte è normale?

Una normale frequenza di movimenti intestinali è compresa tra 3 volte al giorno e 3 volte a settimana. Le ragioni di questa ampia gamma temporale sono individuali e dipendono spesso dalla dieta e dallo stile di vita. Ad esempio, una ricca di fibre alimentari fa aumentare il volume delle feci e porta quindi a un più frequente bisogno di evacuare.

Come nasce la stitichezza?

Relativamente alle cause, possiamo distinguere 3 forme di stitichezza cronica. Nella maggior parte dei casi, la causa è da ricercarsi nell’intestino stesso. In molti casi, tuttavia, non sono riconoscibili cause organiche. Gli esperti si riferiscono a queste 3 forme come di origine cologenica, anorettale o ideopatica.

  • cologenica (colon = intestino crasso)
    In questo caso la causa è nell’intestino stesso. Solitamente si tratta di pigrizia intestinale, ovvero un movimento insufficiente della muscolatura intestinale. Tuttavia, patologie dell’intestino possono a loro volta esserne la causa.
  • anorettale (ano, retto)
    Questa forma è causata da una variazione o da un disturbo dell’intestino retto o dell’ano, ad esempio a causa di emorroidi, di una restrizione dell’uscita intestinale o un ispessimento dei muscoli di chiusura.
  • idiopatica
    Si parla di costipazione ideopatica quando non vengono riscontrate cause fisiche. La costipazione idiopatica è generalmente la conseguenza di un’alimentazione scorretta o di un cambiamento nell’alimentazione o nell’ambiente abituale. Il corpo reagisce alla nuova situazione con pigrizia intestinale. I movimenti intestinali sono quindi rallentati. Il meteorismo è un sintomo di accompagnamento frequente in questi casi. La mancanza di esercizio e il bere troppo poco possono aggravare il problema. Anche lo stress può influenzare i movimenti intestinali. I problemi intestinali legati allo stress spesso alternano fasi di costipazione e fasi di diarrea. Questo è spesso indicato come sindrome dell'intestino irritabile.

Possibili cause della stitichezza

Nella maggior parte dei casi l’intestino non è abbastanza in movimento, e si parla in questo caso di pigrizia intestinale. La conseguenza è una permanenza più lunga delle feci nell’intestino. Durante il periodo prolungato, molti liquidi dall’intestino vengono riassorbiti nel sangue. La conseguenza sono feci più dure, rendendo necessaria una spinta più intensa. Cosa che potrebbe causare ulteriori disturbi.

Cause della pigrizia intestinale possono essere:

  • Patologie di base come infiammazioni intestinali, ipotiroidismo o disturbi psichici
  • Effetti secondari dovuti all'assunzione di alcuni farmaci
  • Disfunzione muscolare, degenza
  • Stress
  • Cambiamento delle abitudini quotidiane (viaggi)
  • Carenza di:
    - fibre nell’alimentazione
    - liquidi
    - movimento

I lassativi sono un'opzione ragionevole?

Se le misure generali di cui sopra non hanno successo, i lassativi possono essere assunti temporaneamente in caso di stitichezza acuta. Gli esperti parlano di anticostipanti. Esistono diversi tipi di lassativi.

Agenti di riempimento e ringonfianti

Questi includono la buccia di semi di psillio, per esempio. Si gonfiano nell'intestino crasso. In questo modo, aumentano il volume delle feci, il che stimola il loro ulteriore trasporto e promuove così lo svuotamento dell'intestino. Tali agenti rigonfianti per la regolazione dell'intestino possono anche essere assunti per periodi di tempo più lunghi.

Lassativi osmotici

D'altra parte, i lassativi osmotici attirano acqua nell'intestino crasso, che ammorbidisce le feci. Molti di loro attivano anche l'attività intestinale e quindi facilitano i movimenti intestinali.
Possono però avere effetti negativi sull'equilibrio dei fluidi e dei minerali del corpo. Inoltre, c'è il pericolo che l'intestino si abitui al loro effetto e quindi riduca la propria attività: si può sviluppare una costipazione cronica o una dipendenza. Per questo motivo, i lassativi osmoticamente attivi non dovrebbero essere assunti per periodi prolungati.

Consigli

Quanto segue si applica in caso di stitichezza e i disturbi associati come il meteorismo:

  • Chiarire la causa
    Osservatevi e osservate possibili correlazioni con il vostro stile di vita. Chiarite inoltre la causa con un medico. Può essere necessaria una visita medica. È possibile che alla base ci sia una patologia non ancora diagnosticata.
  • Verificare le proprie abitudini alimentari
    Verificate poi le vostre abitudini alimentari: Un’alimentazione ricca di fibre è fondamentale per una buona digestione. Consumate molti prodotti integrali, frutta e verdura! Anche la frutta secca e i succhi di frutta fresca possono essere d’aiuto.
  • Bere
    Bevete tanto, per feci morbide è necessario assumere molti liquidi! Cercate di prediligere sempre un bicchiere d’acqua. Idealmente in combinazione con...
  • Movimento
    Fate tanto movimento fisico! Il movimento fisico, quindi la generale attività muscolare, attiva anche la muscolatura intestinale! 
  • Evitare lo stress
    Evitate lo stress e praticate esercizi di rilassamento per ridurlo!
Mit Freunden teilen